LA PROMESSA DELL' IMMORTALITA'

Essere nati non è un crimine, quindi perché dovremmo essere tutti condannati a morte? È inevitabile la morte? Beh, potreste essere sorpresi di sapere che invecchiamento e morte non esistono da sempre. Quattro miliardi e mezzo di anni fa, una singola cellula venne al mondo, questa singola cellula non invecchiava; Aveva la capacità di dividersi all’infinito.

Tre miliardi di anni dopo, alcune di queste cellule iniziarono a formare degli organismi quali vermi, pesci ed infine esseri umani. Tuttavia queste cellule stavano invecchiando e la loro abilità di riprodursi all’infinito terminò. Oggi noi sappiamo perché: quelle cellule, chiamate cellule somatiche contengono un gene che controlla la produzione di telomerasi, e questo gene era ed è ancora spento. Senza l’abilità di produrre la telomerasi, i telomeri diventeranno corti e le cellule moriranno. 

ANIMALI CHE VIVONO A LUNGO

Perché ci sono così tante discrepanze nella longevità tra esseri umani e gli altri animali? Lasciatemi fare un esempio: avete mai sentito parlare di Georges? Georges è un’aragosta americana che è nata nel 1869 ed ha ora 140 anni, è stata una sorta di mascotte in un ristorante di New York ed è stata rilasciata nell’oceano nel 2010 ed è probabilmente ancora in vita! Com’è successo? Le aragoste sono immortali? Non esattamente, ma non muoiono per la vecchiaia perché la loro telomerasi é attiva costantemente, e così le cellule non muoiono.

Tuttavia sono sensibili alle infezioni nella loro conchiglia e possono morire a causa di queste malattie. In Giappone il pesce Koi è riconosciuto come un pesce che vive molto a lungo. Sono dei bei pesci, normalmente con delle macchie rosse. Ad alcuni sono stati dati dei nomi ed il più famoso, il pesce Hanako, che morì nel Luglio 1977 aveva 226 anni! Alcune tartarughe vivono anch’esse molto a lungo; ed una di loro Adwaita dalle Seichelles, ha vissuto quasi 250 anni. Ci sono persino alcune specie che hanno un’indefinita longevità come i batteri.

Gli Arthrobacteri che possono rimanere addormentati per mille anni e poi svegliarsi di colpo! Hydra è la più unica specie definita morta. Quando viene tagliata una parte del suo corpo, il corpo si rigenera in 2-3 giorni. Hydra potrebbe essere potenzialmente immortale perché contiene le cellule staminali. In caso di ferite, queste cellule staminali si differenziano per formare le cellule che mancano e ricostruiscono la parte mancante.

LE ULTIME RICERCHE 

Se qualche animale può avere una longevità indefinita, perché noi dobbiamo essere condannati a morte? Abbiamo attualmente la conoscenza e la tecnologia per vivere per sempre? in questo preciso momento la risposta è no! Ma ecco cosa noi sappiamo: possiamo già invertire l’invecchiamento delle cellule umane, quello che non sappiamo di sicuro è se possiamo invertire l’invecchiamento! Possiamo drasticamente rallentare le malattie ed il processo d’invecchiamento molto di più di quanto possa immaginare la gente, ma non abbiamo ancora la bacchetta magica per allungare per sempre la vita umana.

Che cosa ci vuole per farci rimanere in vita abbastanza a lungo? In Jeunesse, la nostra Generation Young, crede che possiamo vivere abbastanza per vivere per sempre, il che significa che progettiamo soluzioni temporanee con prodotti per la riparazione del DNA, l’attivazione della telomerasi ( scoperta da Elizabeth Blackburn, premio Nobel 2009 per la medicina) ed il supporto delle cellule staminali, in modo da poter essere ancora qui, ed ancora in giro per beneficiare di un altro scienziato Premio Nobel, che può darci un’altra soluzione per i prossimi 20 anni e che ci darà del tempo per aspettare la prossima scoperta. L'immortalità è proprio dietro l’angolo!

BREVE VIDEO DI TGCOM24 SULLE ULTIME SCOPERTE SCIENTIFICHE IN ITALIA 

CONTATTAMI PER APPUNTAMENTO





PROVALI, CONDIVIDILI E SCOPRI COME GUADAGNARE